Un palazzetto dello sport che a detta del sindaco è il terzo della regione, un campo da calcio da mille e più posti, un impianto polifunzionale a San Valentino che di funzionale ha ben poco. Questo il tesoretto sportivo che il comune di Cisterna sulla carta dispone; solo sulla carta perché poco o nulla ad oggi sembra funzionare o essere agibile. Un processo di decadimento che nel tempo abbiamo seguito, raccontato e aggiornato. Adesso alla luce dell’ultimo consiglio comunale, non è rimasto che fare la conta di quanto si è perso e quanto si dovrà spendere per vedere il palazzetto finalmente ultimato, il Bartolani di nuovo agibile e la tensostruttura finalmente di nuovo coperta e messa in sicurezza. Una manutenzione mai fatta ha reso il manto sintetico del campo di via Lombardia inagibile e pericoloso come del resto lo erano le tribune, snodo cruciale per la sua chiusura. Più di 50 mila euro per rifare il manto di gioco e almeno altrettante per rendere la struttura agibile ha fatto accantonare la problematica a quando ci saranno più fondi nelle casse comunali. Stessa sorte per il palazzetto mai ultimato proprio per mancanza di soldi.

L'articolo completo in edicola con Latina oggi (19 febbraio 2016)