Nella giornata di mercoledì la Polizia di stato ha posto i sigilli alla sala scommesse Stanleybet di Cisterna. Gli agenti diretti dal vice questore Lucia Dipierro avevano avviato negli scorsi mesi delle indagini sul punto gioco sito in via Roma. Secondo gli accertamenti dei militari, l'agenzia cisternese operava per conto di bookmakers inglesi di base a Malta, aspetto questo che contravviene alle leggi del monopolio di Stato in materia di scommesse sportive. Nelle scorse ore prima i controlli nei locali di via Roma con la successiva chiusura e poi sigilli sulle serrande.