Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




Rubate le ruote alle bici del bike sharing a San Valentino
0

Rubate le ruote alle bici del bike sharing a San Valentino

Cisterna

Nei giorni scorsi ignoti hanno rubato quattro ruote anteriori di altrettante biciclette del servizio di bike sharing e collocate presso la ciclostazione posta in via Donatori degli organi, nel quartiere San Valentino. Il servizio, realizzato con i fondi europei del PLUS insieme alle piste ciclabili e facente parte di una campagna di promozione e sensibilizzazione verso la mobilità sostenibile, sta gradualmente trovando consensi come attestato dal crescente numero di tessere acquistate. Entrato in funzione meno di un anno fa, il bike sharing conta 5 ciclostazioni e consente di potersi spostare, ad esempio dal quartiere San Valentino alla stazione ferroviaria oppure al civico cimitero, gratuitamente entro la prima mezzora, 50 centesimi fino ad un'ora.
Finora si sono registrati piccoli danneggiamenti e sottrazione di piccole parti delle biciclette, come un campanello oppure un sellino, ma mai si era verificata una sottrazione di componenti così ingente e “metodica” come l’asportazione di quattro ruote anteriori di cui tre appartenenti a cicli a pedalata tradizionale ed una a pedalata assistita. Va detto, purtroppo, che la maggior parte degli atti vandalici o furti finora avvenuti hanno riguardato la ciclostazione nel quartiere San Valentino. «E’ un atto sicuramente da condannare – ha commentato il sindaco Eleonora Della Penna – sia come danno al patrimonio pubblico con conseguente costo sul bilancio comunale e quindi sulla collettività, ma anche e soprattutto un danno ai servizi resi e di immagine ai nostri cittadini soprattutto quelli residenti nel quartiere San Valentino dove, per accrescimento dei servizi e miglioramento della qualità della vita, è stata una scelta precisa collocare una ciclostazione. E’ per questo che li invito a tutelare con responsabilità questo, come altri beni, affinché non si debba rivedere tale scelta ed essere costretti a trasferire il servizio in un’altra zona della città».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400