Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

.




Si barricano in casa  del baby spacciatore
0

Si barricano in casa
del baby spacciatore

Cisterna

Difendere un amico, in teoria, è una cosa buona, necessaria, ma non quando l’amico è il destinatario di una perquisizione domiciliare da parte dei carabinieri. Due giovani di Cisterna, nei giorni scorsi, hanno tentato di impedire ai militari dell’Arma del Comando Stazione della città, di entrare nella casa di un loro coetaneo. Se sapevano o meno che in quella abitazione era detenuta droga, quella che sarà trovata dagli operanti, non è dato saperlo. Si sa che dopo che i militari sono comunque riusciti ad effettuare i controlli, i due giovani sono stati denunciati a piede libero per aver tentato di ostacolare l’operato dei carabinieri.

Trovati 16 grammi
di marijuana divisi in 27 dosi pronte per lo smercio, il minore trasferito in un centro di accoglienza.

E’ invece andata molto peggio all’amico, minorenne, che è stato tratto in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di 27 dosi di marijuana per un peso complessivo di 16 grammi di marijuana. I militari hanno anche posto sotto sequestro banconote per 100 euro che si sospetta siano provento dell’attività illecita. Il ragazzo che nonostante la giovane età sembra essere già conosciuto dalle forze dell’ordine, aveva anche un bilancino di precisione e materiale che si sospetta fosse usato per dividere e confezionare la droga. Il presunto baby spacciatore è stato quindi accompagnato presso un centro di prima accoglienza di Roma, così come disposto dal Magistrato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400