Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




L’intervento dei vigili del fuoco
0

Incendio palazzo Ater
15 famiglie senza casa

Cisterna

Dopo la paura è il momento di fare la conta dei danni. Tutta la palazzina di via Falcone è stata evacuata durante l’incendio e solo nella mattinata di ieri, qualche residente è potuto rientrare nelle abitazioni dei primi piani per prendere le proprie cose ma ancora nessuno è rientrato dentro gli appartamenti in modo definitivo. Gli interni del terzo piano sono allagati mentre dal quarto in su sono dichiarati inagibili. In queste ore tecnici, operatori e protezione civile stanno lavorando incessantemente per mettere in sicurezza la palazzina.

Una delibera di giunta
ha previsto un primo
impegno di spesa
di 10mila euro per
fronteggiare le urgenze.

Di 24 famiglie, 15 sono senza casa. Molte persone sono ancora in strada, assistendo con pazienza ai lavori; difficile dimenticare quei momenti di mercoledì sera: istanti dove si poteva perdere il controllo ma le forze del 115 di Latina, Aprilia e Velletri hanno dimostrato una prontezza nell’intervento che ha permesso di mettere in salvo tutte le persone rimaste intrappolate dal quarto all’ottavo piano. I vigili del fuoco hanno dovuto domare l’incendio e al contempo mettere in salvo i residenti, senza avere margini di errore e così è stato. Aperta un’indagine per risalire alla causa che ha provocato il tutto.

Una delle ipotesi che sta prendendo piede nelle ultime ore sembrerebbe un corto circuito provocato da una coperta elettrica. Nessun mozzicone di sigaretta quindi, il principio d’incendio potrebbe essere nato da lì attecchendo sul materasso e prendendo poi piede per tutta la casa. Nella mattinata di ieri la giunta comunale si è riunita d’urgenza per deliberare un primo “paracadute” per l’emergenza. E’ stato previsto infatti, l’uso del fondo di riserva messo a bilancio che ammonta a circa 90mila euro (suddivise in due tranches da 44mila euro per calamità o emergenze). Inizialmente sono stati disposti 10mila euro per fronteggiare le spese urgenti.

Gli incontro dei vertici amministrativi sono continuati poi nel pomeriggio con un tavolo tecnico, tenutosi in sala consiliare, incentrato sulle operazioni di messa in sicurezza e bonifica dei luoghi, e di coordinamento agli interventi di supporto alle famiglie coinvolte; hanno partecipato, oltre al sindaco Della Penna e all’assessore Agnani, anche Ater, Arpa Lazio, Croce Rossa, Servizi sociali ed i responsabili della Protezione civile di Cisterna e della provincia. Successivamente il Sindaco ed i responsabili dei Servizi sociali hanno incontrato i rappresentanti delle 24 famiglie del palazzo di via Giovanni Falcone – con le quali sin dalle ore successive all’incendio il contatto è stato costante – per riportare gli esiti degli incontri tecnici precedenti e le iniziative che verranno intraprese in loro favore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400