Dopo la paura è il momento di fare la conta dei danni. Tutta la palazzina di via Falcone è stata evacuata durante l’incendio e solo nella mattinata di ieri, qualche residente è potuto rientrare nelle abitazioni dei primi piani per prendere le proprie cose ma ancora nessuno è rientrato dentro gli appartamenti in modo definitivo. Gli interni del terzo piano sono allagati mentre dal quarto in su sono dichiarati inagibili. In queste ore tecnici, operatori e protezione civile stanno lavorando incessantemente per mettere in sicurezza la palazzina.

Una delibera di giunta
ha previsto un primo
impegno di spesa
di 10mila euro per
fronteggiare le urgenze.