Un chiaro segnale di un disagio sociale che sfocia nell’incapacità si saper gestire la noia. L’aggressione ai danni di un 50enne avvenuta nella sala della stazione ferroviaria di Cisterna di Latina, prima con il lancio di acqua e poi con quello di sassi da parte di un gruppo di ragazzi tra i 15 e 18 anni ha scosso la comunità. Tra le strade e anche su web sono tantissimi i commenti che stigmatizzano l’aggressione e di solidarietà nei confronti del senzatetto. C’è chi da la colpa ad uso eccessivo all’alcool e chi ad una mancata educazione. 

Baruffaldi di Es24:
« L’appello non è caduto nel vuoto, qualcuno vuole
dare lavoro a questo ragazzo».

Ti potrebbe interessare