Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

.




La locandina della giornata
0

Domani la giornata contro
la violenza sulle donne

Cisterna

Proclamata per domani la giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne. La Consulta delle Donne, con il patrocinio del Comune di Cisterna di Latina e la collaborazione del Rotaract, della Fit Dance 2001 e la Compagnia Teatrodanza di Monica Scalese ed Emiliano Russo, organizzano per mercoledì una serie di appuntamenti per sensibilizzare la comunità su questo delicato tema; nel pomeriggio il flash mob a cura della Fit Dance (direzione artistica di Maria Grazia Angeletti) sarà accompagnato da una performance di teatro danza dal titolo “Grido Muto” (diretto da Monica Scalese ed Emiliano Russo) con la voce narrante di Francesca Vidali.

A seguire sarà inaugurata, presso la sala “La Mimosa” di Palazzo Caetani, la mostra “Fuori dall’Ombra della Violenza” della fotografa Alessandra Tripodi, organizzata dal Rotaract Club Latina e curata da Fabio D’Achille. In queste settimane, le donne della Consulta, guidate dagli operatori della Biblioteca Comunale , hanno incontrato gli alunni delle classi IV e V delle scuole primarie di Cisterna per affrontare con loro la tematica del rispetto dell’altro. Utilizzando gli strumenti adeguati all’età degli studenti, l’equipe formata dagli operatori della Biblioteca e le componenti della Consulta ha proposto la lettura animata della favola di Bachelet Gilles “La Signora Coniglio Bianco”. 

La Consulta, infatti, fra i suoi scopi principali, ha la promozione di attività volte alla crescita socio-culturale del territorio, nel riconoscimento della differenza di genere e nel pieno rispetto della dignità umana, per garantire la parità di opportunità tra uomo e donna. Gli alunni sono stati stimolati a produrre, nei giorni successivi le rappresentazioni, degli elaborati che saranno esposti domani nel cortile di Palazzo Caetani. «Il progetto delle letture animate Venti dipendenti saranno trasferiti nei market dei comuni limitrofi svolto negli istituti di scuola primaria del territorio – dichiara il presidente della Consulta delle Donne, Stefania Ramiccia – ha voluto stimolare la riflessione degli alunni sul concetto del rispetto verso l’altro, inteso come valore basilare nella prevenzione di ogni forma di violenza, sia nell’ambito familiare, che sociale.

Ha quindi affrontato in maniera commisurata alla maturità ed alla sensibilità dei più piccoli, una tematica di per sé difficile da accettare e far comprendere. La violenza contro le donne è un fenomeno purtroppo in graduale crescita, anche nel nostro territorio. Ringrazio – conclude – tutti coloro che hanno collaborato fattivamente all’organizzazione di questo nutrito calendario di attività».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400