Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




"Era il più amato del boss"

Uno dei momenti del blitz dell’operazione Medea

0

"Era il più amato del boss"

Cisterna

Un pentito rivela lo stretto rapporto che intercorreva tra l’architetto Carmine Domenico Nocera e il capoclan Michele Zagaria

Il preferito del boss. Mentre la Dda di Napoli nelle ultime ore ha inferto un ulteriore colpo al clan Zagaria con altri 24 arresti, in queste giornate stanno emergendo altri particolari di una storia che riguarda da vicino la città di cisterna, quella dell'architetto Carmine Domenico Nocera. Secondo quanto raccolto dagli inquirenti, sarebbe stato per anni una delle persone più fidate del boss Michele Zagaria a tal punto di essere etichettato come “il più amato” dalle persone vicine al capoclan, incontrandolo anche nel suo periodo di latitanza. A far emergere questo aspetto preferenziale sono le rivelazioni del nuovo pentito di camorra Pasquale Pagano, intimissimo del boss ex Primula rossa, a cui ha fatto anche da autista, e per questo spalla di viaggio spesso e volentieri con la quale parlare.

Il servizio completo nell'edizione odierna (13 dicembre 2015) di LATINA OGGI in edicola con IL GIORNALE

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400