Avevano messo a segno un furto all'interno di una nota attività a Formia lo scorso 8 marzo ed ora sono stati rintracciati. La Polizia di Stato – Questura di Latina ha svolto una attenta indagine che ha consentito di indagare in stato di libertà due noti pregiudicati formiani, B.G. classe '91 e M.R. classe '56 per il furto aggravato ai danni di una tabaccheria di Formia di Via E. Filiberto.

Nella circostanza i malfattori, durante la notte, si erano introdotti all'interno dell'attività commerciale praticando un grosso foro in corrispondenza di un appartamento privato vuoto ed in corso di ristrutturazione, asportando biglietti di lotterie varie, valori bollati, tabacchi e altri oggetti per un valore di circa 30.000 Euro. 

Gli operatori in servizio di controllo del territorio del Commissariato di Formia, insieme ai colleghi della Polizia Scientifica, hanno effettuato un meticoloso sopralluogo, avendo cura di acquisire i filmati registrati dal sistema di videosorveglianza del negozio.

Dette immagini, incrociate anche con alcune testimonianze raccolte nell'immediatezza, hanno evidenziato la presenza di due noti pregiudicati nei pressi del tabaccaio nella notte dell'avvenuto furto.

È stata quindi effettuata una perquisizione presso le abitazioni dei due sospettati, nel corso delle quali sono stati acquisiti elementi utili a suffragare la loro responsabilità relativamente all'atto criminoso in argomento.

Sono stati inoltre comparati alcuni rilievi fotografici con le immagini di uno dei due malfattori immortalati, durante il furto, dalle telecamere a circuito chiuso e il Servizio di Polizia Scientifica di Roma – Unità Analisi Crimini Violenti ha certificato la sovrapponibilità dei caratteri somatici e l'assoluta corrispondenza degli indumenti indossati dagli autori del furto con quelli repertati dagli agenti del Commissariato.