«Vogliamo ringraziare il personale del 118 e l'equipe medica dell'eliambulanza che hanno saputo indirizzare il ferito in un centro ospedaliero attrezzato, dove è stato assistito con grande professionalità e perizia».  La dichiarazione è dei familiari di Carlo Saltarelli, il 51enne di Minturno rimasto seriamente ferito alla mano sinistra in seguito ad un incidente domestico con un flex. Come è noto, l'uomo è stato trasferito con l'eliambulanza al reparto di chirurgia della mano del Policlinico Gemelli di Roma, dove ieri mattina, l'equipe diretta dal professor Fanfani, lo ha sottoposto ad un intervento chirurgico molto delicato; un'operazione riuscita che gli permetterà il ritorno alla perfetta funzionalità della mano, come hanno assicurato i sanitari capitolini. Questi ultimi sono intervenuti sulla parte dorsale e sulla zona del pollice, zone dove il 51enne aveva subito i maggiori danni. Infatti il flex aveva procurato la frattura di una falange del pollice, lesioni tendinee ed una profonda ferita, che ha obbligato i medici ad un intervento nel corso del quale è stata ripristinata la vascolarizzazione, la funzionalità tendinea e piazzate delle placchette sul pollice. Già questa mattina Carlo Saltarelli dovrebbe lasciare il nosocomio romano, dove era giunto in eliambulanza giovedì scorso. Il velivolo era atterrato alle spalle della ex Pretura di Minturno, dopo che l'uomo si era procurato la grave lesione durante dei lavori che stava svolgendo all'interno della sua abitazione. A distanza di 48 ore è giunta la notizia della riuscita dell'intervento, reso possibile grazie al pronto intervento e alla bravura dei soccorritori, ai quali, ieri, i familiari, attraverso il nostro giornale, hanno voluto inviare i loro ringraziamenti.