Ordinanza di demolizione per alcune opere ritenute abusive dell'hotel Grotta di Tiberio a Sperlonga, di proprietà del sindaco Armando Cusani e del suocero Aldo Erasmo Chinappi. Il provvedimento è stato adottato dal dirigente del settore Urbanistica del Comune, che come da prassi ha imposto la rimozione delle opere e il ripristino dello stato dei luoghi entro 90 giorni. E' possibile un eventuale ricorso al Tar entro 60 giorni. A finire sotto la lente un pergolato di 90 metri quadrati e diversi ambienti a servizio della struttura alberghiera attualmente sequestrata.