E' tornata a colpire la banda delle chiavi che nei giorni scorsi ha nuovamente lasciato il segno e ha colpito due donne. Gli episodi si tratta di due borseggi, sono avvenuti entrambi in zone molto frequentate del capoluogo pontino e la tecnica utilizzata è stata la stessa. «Signora guardi che le sono cadute le chiavi a terra», è stata la scusa per attirare l'attenzione della vittima e la donna in questo caso che si trovava in un parcheggio di via Isonzo, alla periferia del capoluogo pontino, mentre usciva da un supermercato ha abboccato. La donna si è distratta e un complice dell'autore del borseggio è entrato in azione e ha preso la borsa. Non è stato l'unico caso, sempre a Latina ma nella zona del Centro Morbella, una donna è stata beffata con lo stesso modus operandi. Anche in questa circostanza un uomo ha attirato l'attenzione di una donna che si è distratta e alla fine le è sparita la borsa dove c'erano gli effetti personali e i soldi della donna che sono spariti. Sul caso sono in corso accertamenti della polizia. C'è da aggiungere che alcuni testimoni hanno riferito di aver visto i presunti autori della truffa mentre scappavano a bordo di una Fiat. Non si esclude che sia una banda di trasfertisti proveniente anche da fuori città. Non sono questi i primi episodi che avvengono nel capoluogo pontino con questa tecnica, in passato sono avvenuti altri fatti.