Dando la caccia agli abusi edilizi, attività incrementata dalla Polizia Locale per porre un freno all'espansione delle volumetrie con sistemi illeciti, particolare attenzione il Nucleo edilizia la sta ponendo sugli edifici di pregio storico e artistico. Vale a dire tutti quei palazzi di Fondazione, seppure privati, sottoposti a vincolo paesaggistico. Nell'ambito di questi servizi sono scattati i controlli in piazza del Quadrato, dove si trovavano gli abusi più evidenti: sui terrazzi dei palazzi laterali, quelli che ospitano le statue delle "Famiglie Rurali", da anni svettano dei magazzini realizzati in lamiera, vere e proprie baracche che contrastano con le linee sottostanti. Nei giorni scorsi entrambi gli inquilini responsabili delle irregolarità edilizie sono stati denunciati a piede libero, ma uno dei due ha già provveduto alla rimozione dell'abuso in tempi record.
Il blitz nella piazza che si trova in piena zona rossa, il nucleo di Fondazione oggi a tutela integrale, è scattato proprio nell'ambito del potenziamento dei controlli, anche e soprattutto per porre una soluzione a questioni del passato rimaste irrisolte.

Dettagli ora in edicola con Latina Oggi