La Procura ha intenzione di mettere la parola fine con una richiesta di archiviazione alla disavventura giudiziaria che aveva visto coinvolto nell'inchiesta Don't touch il deputato di Fratelli d'Italia Pasquale Maietta.
Con l'accusa di essere stato il mandante di un tentativo di violenza privata nei confronti di un ragazzo che aveva osato commentare negativamente su Facebook le sue frequentazioni con Costantino «Cha Cha» Di Silvio, l'onorevole Maietta era finito nel calderone degli indagati dell'operazione di polizia denominata Don't Touch. Era il novembre 2014 quando Matteo Palombo ricevette sul proprio telefono cellulare dei messaggi da parte di Costantino Di Silvio. Ora il sostituto procuratore della Repubblica Luigia Spinelli, che aveva coordinato le indagini della Squadra Mobile su Don't Touch, ha chiesto l'archiviazione della posizione del parlamentare, evidentemente ritenendo che gli elementi raccolti a carico di Pasquale Maietta non siano sufficienti per affrontare un processo.

Tutti i dettagli ora in edicola con Latina Oggi