Sono tornati a colpire nel centro di Latina i truffatori, senza cuore, specializzati nei furti con raggiro ai danni degli anziani. L'ultimo colpo di una lunga serie è stato messo a segno ieri mattina in via Umberto I, dove la vittima di turno, una settantenne del capoluogo, è stata avvicinata mentre rientrava nel proprio appartamento dopo avere fatto la spesa al vicino mercato annonario. È stata una donna ad avvicinarla mentre la poveretta si avvicinava alla porta d'ingresso del condominio: la sconosciuta le ha fatto credere di essere una nuova inquilina dello stesso palazzo e ha intrattenuto la pensionata in una conversazione piacevole. Insomma, la vittima pensava di avere fatto amicizia con una nuova vicina e l'ha fatta entrare in casa. Si trattava in realtà di una furfante, che ha fatto in modo di farsi portare dall'anziana sul balcone: era uno stratagemma per distrarla il tempo necessario per consentire al complice di entrare in casa e rovistare ovunque in cerca di soldi, circa trecento euro, e gioielli per un valore di qualche migliaia di euro. La sconosciuta infatti aveva avuto l'accortezza di accostare la porta di casa senza chiuderla. Quando ha dato l'allarme alla centrale operativa del 113 era troppo tardi per rintracciare gli impostori: agli agenti della Volante non è rimasto altro da fare che raccogliere un identikit della sconosciuta.