Dopo aver discusso con la moglie era uscito di casa deciso a togliersi la vita. A salvare un 41enne, che attorno alla mezzanotte di ieri si era steso su un binario nei pressi della stazione ferroviaria di Latina Scalo, è stata una pattuglia della polizia stradale di Aprilia. Gli agenti stavano effettuando un posto di controllo alla rotatoria di Borgo Piave quando sono stati avvicinati da una donna, che si è fermata a chiedere aiuto, sostenendo che il marito era uscito di casa con istinti suicidi. A quel punto la pattuglia ha provato a chiamare il 41enne con il cellulare della moglie. Quest'ultimo, dicendo di trovarsi vicino a una stazione, ha detto solo due parole, per poi riagganciare: "Perdonatemi e addio".  Il vice sovrintendente Fabrizio Valentini e l'assistente capo Fabrizio Cola si sono quindi diretti a Latina Scalo, trovando l'uomo sdraiato, con le braccia aperte e la testa sul binario. Gli agenti lo hanno soccorso e poi hanno chiamato il 118, che lo ha condotto in ospedale e, applicandogli un trattamento sanitario obbligatorio, ricoverato. Un intervento compiuto appena in tempo: un quarto d'ora dopo su quel binario era previsto il passaggio di un treno.