Entro cinque giorni il Collegio Penale del Tribunale di Latina scioglierà la riserva sulla richiesta di arresti domiciliari presentata dai legali di Armando Cusani e degli altri imputati che sono detenuti nell'ambito del processo Tiberio. Per l'ex sindaco di Sperlonga dopo la richiesta dei suoi difensori, gli avvocati Luigi Panella e Angelo Palmieri, anche il pubblico ministero Valerio De Luca ha espresso parere favorevole. Le accuse sono quelle di turbativa d'asta e corruzione e sono relative alla gestione delle gare d'appalto. I comuni di Sperlonga, Prossedi, Priverno e una minoranza di consiglieri comunali di Sperlonga si sono costituiti parte civile nel processo insieme anche a Carmine Tursi e alla Associazione Caponnetto. Oggi in aula sono state sollevate dal collegio difensivo una serie di eccezioni, il processo riprenderà il prossimo 13 giugno.