Occupano una casa confiscata dalla giustizia e vengono sgomberati dalla Polizia di stato. E' accaduto nelle scorse giornate sul territorio di Cisterna; gli agenti del commissariato sono intervenuti in via Pitagora a seguito di una segnalazione in cui veniva ravvisata la presenza di persone all'interno dell'appartamento requisito. Una famiglia con due figli piccoli - marito disoccupato e moglie con stipendio minimo - non riuscendo più a pagare l'affitto sono rimasti senza casa, decidendo di occupare quell'abitazione vuota senza sapere che era stata confiscata da più di un anno.
La casa in questione è quella appartenuta a Gennaro Amato; nel febbraio 2016 a seguito di un decreto di confisca da parte dell'agenzia nazionale per l'amministrazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata datato giugno 2014. Dieci giorni prima infatti gli erano stati sequestrati altri beni patrimoniali tra cui una villa nel quartiere periferico di Sant'Ilario.
Da quanto si è appreso, la famiglia abusiva entrata di mattina è stata fatta sgomberare nemmeno 24 ore dopo, abbandonando in poco tempo quella che credevano la loro nuova casa. Una famiglia che non potendosi permettere di pagare un affitto aveva visto quella abitazione vuota come l'unica disperata soluzione. 

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (mercoledì 17 marzo)