Brutto incidente, nel pomeriggio di ieri, sul Lungomare degli Ardeatini, nella zona di Marina di Ardea. In estrema sintesi, stando a una prima ricostruzione della dinamica dell'accaduto, un sorpasso azzardato da parte di una Renault - condotta da un cittadino moldavo - ha portato allo scontro frontale fra l'auto e la moto che viaggiava nell'opposto senso di marcia.
Tutto è accaduto attorno alle 17: all'altezza del "B-Palace", dunque in un tratto piuttosto rettilineo dopo una lieve curva, il conducente della Renault avrebbe sorpassato un autobus in sosta. In quel preciso istante, proveniente da Torvajanica, una Honda di colore rosso - sellata da un centauro italiano - affrontava la parte finale del rettilineo quando è stata centrata in pieno dalla Renault. L'uomo è stato sbalzato dal motoveicolo ed è finito sul parabrezza della vettura prima di cadere a terra.
Chiaramente, vista la dinamica dell'accaduto sono stati subito mobilitati i soccorsi. Pressoché in contemporanea sono arrivati i sanitari del 118 e i carabinieri della tenenza di Ardea, afferenti alla compagnia di Anzio coordinata dal capitano Lorenzo Buschittari.
Vista la gravità dell'accaduto e le serie condizioni in cui versava il centauro (è stata sospettata una emorragia interna), è stata mobilitata l'eliambulanza che ha trasportato il ferito al pronto soccorso dell'ospedale "Santa Maria Goretti" di Latina.
Nel frattempo, i carabinieri hanno iniziato a rilevare l'incidente, apprendendo che il moldavo al volante della Renault era sprovvisto di documenti, così come la donna che viaggiava con lui: di conseguenza, entrambi sono stati accompagnati nella caserma di Anzio per l'identificazione e per sottoporre il conducente dell'auto agli accertamenti di rito.