Nella serata di ieri la Sala Operativa del Commissariato di polizia di Cisterna di Latina ha ricevuto una concitata richiesta di aiuto da parte di una donna che raccontava di un'accesa lite familiare presso la sua abitazione.Gli agenti sono giunti immediatamente presso il domicilio della donna. e trovavano sul posto tre persone, visibilmente scosse, che raccontavano di un forte diverbio, avvenuto qualche istante prima, con C.A. di anni 25, figlio della donna, il quale si era appena allontanato dall'abitazione avendo capito che i familiari avevano allerato la polizia chiamando il 113. I presenti riferivano di una situazione piuttosto complicata nei rapporti con il giovane, rapporti che spesso degeneravano in vere e proprie liti familiari. Anche se aveva mostrato in altre occasioni atteggiamenti violenti e prevaricatori nei confronti dei suoi familiari, ieri si era dimostrato ancora più violento ed aggressivo tanto che per paura i familiari del ragazzo hanno dovuto chiedere aiuto alla Polizia. I futili motivi della lite sarebbero stati ingenerati, a dire della madre, dell'abuso di sostanze alcooliche e stupefacenti da parte del giovane. Riportata la calma in famiglia gli agenti si sono posti alla ricerca del ragazzo che  è stato poco dopo ritrovato gironzolare per le vie di Cisterna . Condotto presso Commissariato il ragazzo ha spontaneamente consegnato un coltello che portava con se. Il giovane che annovera piccoli precedenti di polizia è stato denunciato a piede libero per porto ingiustificato in luogo pubblico di arma