Non c'è pace per i negozi di Latina. Come nel caso della gelateria di largo Steffani in Q5, finita nuovamente nel mirino di banditi. Dopo una serie di furti negli anni passati, un mese fa aveva subito la visita di un rapinatore armato di pistola all'orario di chiusura, mentre ieri notte è tornato in azione il ladro dedito specializzato nelle "spaccate", arrivato al punto di sfondare una vetrina per portare via il registratore di cassa che, tuttavia, era stato accuratamente svuotato dai gestori prima di abbassare la saracinesca. Gli investigatori della polizia, intervenuta ieri notte con le pattuglie della Squadra Volante per le ricerche del fuggitivo e gli accertamenti del caso, non escludono che ad agire sia sempre il solito scassinatore che periodicamente entra in azione abbattendo le porte a vetri dei negozi, persino a calci oppure utilizzando uno scooter come ariete, proprio per arraffare il fondo cassa lasciato troppo spesso dai commercianti per "comodità".

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (sabato 15 luglio)