E' indagato a piede libero per lesioni gravissime colpose e poi anche per detenzione di arma. E' questo il risvolto dell'indagine condotta dalla polizia sull'episodio avvenuto l'altra notte alla periferia di Latina, a Borgo Faiti, quando un uomo di 47 anni ha sparato per sbaglio un colpo di pistola al figlio mentre rincorreva i ladri. Il ragazzo è ricoverato  presso l'ospedale Santa Maria Goretti di Latina le sue condizioni sono migliorate. La difesa dell'imprenditore, punta sulla legittima difesa e sostiene che i ladri sarebbero stati almeno dieci e che l'uomo ha deciso di prendere la pistola sportiva regolarmente detenuta e portata fuori casa (è per questo che è scattata la denuncia) per i continui furti che la sua azienda subiva.