Una vicenda ancora tutta da chiarire quella che si è verificata a Formia. Gli uomini del commissariato di polizia di via Olivastro Spaventola ieri pomeriggio sono dovuti intervenire in un appartamento del centro della città per mettere fine ad una vicenda che ha tutti i contorni di una storia di violenza su una donna che non si sa ancora da quanto tempo andasse avanti. A seguito dell'intervento la presunta vittima, una ragazza straniera, di origine nigeriana, sarebbe stata portata in un posto sicuro ed affidata ad una struttura protetta.
Sembrerebbe che la donna fosse costretta a vivere segregata nella casa. A tenerla in questo stato di soggezione, al limite della schiavitù, un uomo italiano di cui non sono state rese note le generalità. 

L'articolo completo in edicola con Latina Oggi (martedì 15 agosto)