Con fotografie e videoriprese alla mano gli agenti del commissariato di polizia di Formia hanno dato un nome e cognome per ora a circa duecento manifestanti. Ieri mattina sono stati chiamati perchè nei loro confronti è stata formalizzata una denuncia per interruzione di pubblico servizio e manifestazione non autorizzata. Certo annunciata, perchè tutti sapevano che l'altro ieri si sarebbe tenuta una manifestazione alla stazione, tanto che le forze dell'ordine hanno transennato e chiuso la stazione per impedirne l'accesso. Annunciata ma non autorizzata.
Dopo tre giorni di protesta questo è stato il risultato. Lunedì era partito un gruppetto di una decina di persone che via via che scendeva per via Vitruvio era cresciuto fino ad arrivare ad un centinaio. Una protesta partita dal basso, composta da persone anziane, mamme e papà di famiglia con bambini, e neonati nei passeggini al seguito.