Quando divampava un incendio sul Monte Orlando era spesso sul posto e non per caso. Ne è scaturita un'indagine che ha portato ad una denuncia Questa mattina a Gaeta a conclusione di specifica attività di indagine messa in atto per individuare i responsabili dei numerosi incendi sviluppatisi in diverse zone del circondario, nel periodo estivo, i carabinieri della  locale tenenza hanno denunciato un 58 enne  di Agrigento, gravato da precedenti di polizia. In particolare  il'uomo dopo numerosi servizi di osservazione, controllo e pedinamento intrapresi negli scorsi mesi di luglio ed agosto dai militari operanti, coadiuvati da agenti di p.g. dell'ente parco regionale denominato "riviera di ulisse",, veniva avvistato più volte, in località Monte Orlando, in concomitanza di  vari incendi  generatisi nella zona. Nella mattinata di ieri 3 settembre 2017, il 58enne inoltre sorpreso dagli uomini dell'Arma, mentre si allontanava repentinamente dalla citata località , subito dopo avervi appiccato un incendio, prontamente spento da personale della locale protezione civile già allertato. Durante le  contestuali fasi di controllo e perquisizione personale, eseguite nei confronti del piromane, all'interno del suo borsello , venivano rinvenuti 6 accendini verosimilmente utilizzati per appiccare il fuoco, pertanto posti in sequestro.