Lo scorso 15 settembre, i carabinieri della stazione di Minturno, a conclusione di attività d'indagine, deferivano in stato di libertà per i reati di "truffa ricettazione" un 55enne ed un 27enne di Mondragone (Ce). I deferimenti sono scaturiti a seguito di denuncia presentata da un commerciante di prodotti ittici il quale riferiva di aver avuto un'ordinazione di prodotti ittici per un valore di € 9.750 circa da parte di un'azienda del casertano. Lo stesso, insospettito dall'eccessivo quantitativo di prodotti ittici ordinati, temendo in una truffa in quanto gli era stato richiesto di portare la merce nel parcheggio di un bar di Spigno Saturnia, richiedeva l'intervento dei carabinieri che si recavano presso il luogo dell'incontro dove era in corso il trasbordo del prodotto ittico dal furgone frigorifero ad altro furgone. I militari controllavano quindi,  i presenti ed emergeva che i dipendenti della ditta acquirente avevano appena pagato la merce con un assegno risultante provento di rapina perpetrata a Napoli il 12.09.2012. I dipendenti venivano pertanto denunciati in stato di libertà e tutto il materiale ittico veniva restituito all'avente diritto.