Una pattuglia del commissariato di Albano li ha notati per il loro atteggiamento sospetto e ha deciso di controllarli. È sfumato così il piano di tre latinensi, tutti specializzati nei furti e nel riciclaggio di auto di lusso, fermati in trasferta prima che potessero fare danni lontano da casa: i poliziotti della Volante li hanno denunciati a piede libero dopo avere scoperto che giravano per i Castelli Romani con arnesi da scasso, chiavi di vetture di marche costose e quindicimila euro in contanti. L'operazione lampo è scattata in località Pavona, all'incrocio tra via del Mare e la strada Nettunese, crocevia per il traffico diretto verso la capitale. I tre sono transitati in quella zona a bordo di una Opel Corsa e sono stati fermati per un normale controllo della circolazione stradale.