Animali domestici allo stato brado. Una quindicina di giorni fa ci siamo occupati di mucche a spasso di notte sulla Provinciale Torretta Rocchigiana a Priverno. Ora la notizia riguarda alcuni cavalli che girano indisturbati addirittura all'interno del cimitero cittadino. Sempre a Priverno.
Qualcuno ha scattato una foto e l'ha postata su Facebook. Quell'immagine ha scatenato lo sdegno dei cittadini e un acceso dibattito sui social network.
Possibile - è la domanda più ricorrente - che nessuno degli addetti al servizio cimiteriale si sia accorto di nulla?
La domanda è d'obbligo, visto che la foto è stata scattata di giorno quando, si presume, all'interno delle mura di cinta del camposanto privernate lavorano i dipendenti della cooperativa cui è stato affidato il servizio.
Assurdo, ingiusto, incomprensibile sono stati gli aggettivi più ricorrenti nei commenti.
Ancora più pesanti le considerazioni di un cittadino: «È inquietante quanto accaduto al cimitero. Vai a visitare i tuoi cari e trovi i cavalli a pascolare sulla loro tomba».
E, naturalmente, quei cavalli lasciano anche tracce non proprio edificanti all'interno di un luogo che, al di là dei convincimenti religiosi, merita chiaramente un grande rispetto.
Nel dibattito sulla rete i commenti sono i più disparati, ma in tutti ricorre il sentimento dell'indignazione e l'invito a chi di dovere a esercitare un controllo all'interno di un luogo dedicato alla meditazione, al ricordo e alla preghiera.
Si diceva, in apertura, delle mucche. Ci siamo occupati un paio di settimane fa di un incidente stradale in Via Torretta Rocchigiana, proprio sotto al cimitero, provocato da una mucca che, nell'impatto con un'automobile, che per fortuna procedeva a velocità decisamente ridotta, è addirittura entrata nell'abitacolo con la testa. E qualcuno ha affermato che analogo episodio, sempre in Via Torretta Rocchigiana, si sarebbe verificato nella giornata di lunedì 20 novembre. Questa volta l'automobilista è riuscito a evitare un cavallo.