Emergono i primi dettagli relativamente all'inseguimento con sparo che, ieri pomeriggio (30 novembre 2017), aveva catturato l'attenzione dei cittadini di Anzio, soprattutto nella zona di viale Severiano. Stando a quanto si è riuscito ad apprendere nelle scorse ore, i fatti sono iniziati lungo via Ardeatina, nei pressi della scuola "Stella Maris": qui, i carabinieri in borghese stavano attendendo l'arrivo di un uomo ricercato da tempo - un latitante pugliese, ndr - che, probabilmente accortosi di essere "osservato", una volta arrivato in zona ha ingranato la marcia e, dopo aver speronato un'auto, ha iniziato a fuggire verso Anzio centro. 

Lungo il percorso ha colpito molte auto parcheggiate e, una volta arrivato tra viale Severiano e la zona Sacro Cuore, ha abbandonato la sua auto iniziando a fuggire a piedi. E' in questo frangente che i carabinieri di Anzio hanno fatto partire un colpo a scopo intimidatorio, che ha consentito di "stanare" il latitante e di arrestarlo.

Insomma, un'operazione andata a buon fine, coi dettagli che dovrebbero essere diffusi nelle prossime ore.

Si conoscono ancora pochi dettagli ma, come ormai accade spesso, sono stati i Social network i primi a diffondere la notizia: intorno alle 16, una pattuglia dei carabinieri - presumibilmente in borghese - ha dato vita a un inseguimento per le vie di Anzio e, giunta nei pressi di viale Severiano, avrebbe visto un militare esplodere un colpo di pistola in aria.

Il motivo dell'inseguimento è ancora ignoto, però sembrerebbe che le persone in fuga siano state bloccate a poca distanza dalla caserma dell'Arma. 

Maggiori dettagli potrebbero essere diffusi nelle prossime ore.