Proseguono senza sosta i servizi antiborseggio predisposti dai carabinieri del Comando provinciale di Roma a bordo dei mezzi pubblici ma anche nei luoghi maggiormente affollati della Capitale. Le decine di pattuglie in abiti civili che vengono quotidianamente impiegate, in poche ore, sono riuscite a bloccare 12 "predatori" di portafogli.

Tra di loro ci sono anche delle giovani nomadi provenienti dal campo rom di Castel Romano. In particolare, sono state individuate sulla banchina della metro A: i carabinieri della Stazione di Roma Madonna del riposo hanno fermato 3 cittadine di origini bosniache, di 15, 12 e 13 anni, domiciliate sulla Pontina, nullafacenti e già conosciute dalle forze dell'ordine, subito dopo aver borseggiato il portafogli a una turista cinese, all'interno della stazione Piazza di Spagna.

La refurtiva è stata recuperata e restituita alla legittima proprietaria; la 12enne è stata riaffidata ai genitori mentre le altre due sono state accompagnate al centro di prima accoglienza minori di via Virginia Agnelli.