Intorno all'ora di cena di ieri (5 dicembre 2017), a ridosso del porto di Anzio, un ragazzo di 13 anni è caduto a terra mentre giocava con alcuni amici e ha battuto la testa. Stando a una prima ricostruzione dei fatti, un gruppetto di otto ragazzi - quasi tutti di età inferiore ai 14 anni e uno al di sotto dei 16 anni - stava giocando con qualche spinta quando uno di loro, improvvisamente, è finito a terra, dolorante. Sono stati i cittadini a chiamare l'ambulanza e, successivamente, la polizia locale: una pattuglia del Corpo guidato dal comandante Sergio Ierace ha immediatamente raggiunto la zona e sollecitato l'arrivo del 118. Il ragazzo, trasportato al pronto soccorso, è rimasto in osservazione per tutta la notte, ma ha già ricevuto una prognosi di dieci giorni. La polizia locale - sempre attiva sul territorio - ha invece ascoltato la versione dei fatti dai ragazzi e ha riaffidato tutti ai loro genitori.