Si fa sempre più concreta l'ipotesi investigativa che dietro la rapina di una settimana fa a un imprenditore e il tentativo di martedì sera ai danni di un consulente finanziario, consumati entrambi in pieno centro a Latina, possa nascondersi la mano di un bandito locale o comunque di una persona che frequenta abitualmente il capoluogo. Qualcuno in cerca di denaro che probabilmente non segue un piano dettagliato, o se studia le proprie vittime in ogni caso lo fa in maniera approssimativa. Gli investigatori della Questura che hanno raccolto le denunce delle vittime sono a caccia di particolari e lo stanno facendo cercando impianti di video sorveglianza che possano avere ripreso il bandito.
Dopo la prima azione, quella consumata lunedì 27 nel parcheggio delle ex autolinee, quando un imprenditore sotto la minaccia della pistola aveva consegnato orologio Rolex e portafogli, i detective temevano che si trattasse di un colpo mirato ai danni di quella persona e non potevano essere sicuri che ad agire non fosse stato un bandito professionista. Se l'autore di quel colpo è lo stesso che due sere fa ha tentato di rapinare un consulente finanziario in via Duca del Mare, la sua azione questa volta è apparsa meno precisa, tutt'altro che sicura.
Di certo il bandito è consapevole di rischiare grosso muovendosi in centro e per questo sa di non doversi esporre a rischi. Quando martedì ha aperto lo sportello della Bmw nella quale era appena entrata la vittima una volta uscita dall'ufficio (situato nello stesso ufficio dell'imprenditore di una settimana prima, ndr), il bandito ha puntato la pistola, ma non ha fatto neppure in tempo a formulare le sue richieste. Il promoter gli ha chiesto in malo modo cosa volesse da lui, ma quando il rapinatore ha scarrellato l'arma, la vittima è scesa dall'auto e gli è andato in contro. Spiazzato da quel comportamento lo sconosciuto si è allontanato, sempre con la semiautomatica spianata, pronunciando frasi di minaccia, sparendo nella zona a traffico limitato dove il malcapitato, che nel frattempo era tornato in auto, lo ha perso di vista.