Nelle scorse ore, a Mondragone, in Campania, un 20enne di Napoli è stato arrestato in quanto ritenuto responsabile del furto di una autovettura avvenuto nel corso della notte a Sezze.

In particolare, tutto è avvenuto mentre l'uomo stava facendo ritorno dai monti Lepini e si stava dirigendo verso il capoluogo campano: nei pressi del chilometro 11+800 della Domiziana, il giovane ha incrociato un posto di controllo dei carabinieri dell'Aliquota radiomobile della Compagnia di Sessa Aurunca e della Stazione di Baia Domizia e, dopo essersi visto intimare l'alt, ha deciso di proseguire dritto a bordo della Peugeot 208 che aveva rubato a Sezze.

Chiaramente, ne p nato un inseguimento proseguito per diversi chilometri: dopodiché, una volta arrivato in viale Europa, a Mondragone, il 20enne partenopeo ha perso il controllo dell'auto ed è finito contro una vettura in sosta. A quel punto, ha provato a fuggire a piedi ma è stato raggiunto e bloccato. Chiaramente, l'uomo è stato arrestato in flagranza di reato e trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo in Tribunale. Una volta accertata la provenienza furtiva dell'auto, il mezzo è stato restituito al legittimo proprietario, ossia un 30enne di Sezze.