Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

.




Teatro comunale di Fondi, i soldi non arrivano

Il teatro comunale di Fondi

0

Un'altra brutta tegola sulla questione teatro

Fondi

I costi potrebbero aumentare ancora e a catena anche i tempi legati alla realizzazione del teatro comunale di Fondi. Si parla di alcune centinaia di migliaia di euro necessarie a coprire lavori per l’adeguamento della struttura alle nuove norme sull’efficientamento energetico. Ma chi pagherà? Eterna incompiuta, opera attesa da dieci anni e su cui non si riesce proprio a scrivere la parola fine, il teatro comunale in via Mola di Santa Maria doveva essere il fiore all’occhiello dell’impiantistica culturale della Provincia di Latina e non solo. Per adesso è un cantiere infinito che negli anni è servito a mettere in piedi il grosso della struttura, quasi ultimata nella parte esterna ma a cui manca ancora parecchio prima di potersi dire in fase di ultimazione. I fari sul cantiere si sono riaccesi negli ultimi mesi dopo che il teatro è finito al centro di un acceso dibattito politico. Una cosa è certa: Fondi non merita una cattedrale nel deserto, al di là delle responsabilità. Frutto di una progettazione sbagliata, di un impianto sproporzionato alle capacità economiche della Regione che doveva finanziarla in gran parte, nulla può giustificare la fase di stallo in cui si è piombati negli ultimi mesi. L’ultima novità è emersa nella commissione comunale Lavori pubblici che si è svolta ieri mattina. Il dibattito ha toccato anche l’argomento del teatro comunale. Del resto erano stati gli stessi consiglieri del Partito Democratico, durante uno degli ultimi Consigli, a chiedere all’amministrazione di fare un resoconto delle spese. È stata, insomma, l’occasione per ricordare che l’opera, il cui progetto risale all’ormai lontano 2005 prevede un costo di 9 milioni di euro. La Regione doveva metterne 6 milioni 250 mila, il Comune i restanti 2 milioni e 800 mila. Peccato che l’ente municipale abbia fatto il suo, mentre da Roma i soldi sono arrivati col contagocce, un po’ alla volta, e nel complesso circa la metà di quanto dovuto. Ora, come se i guai non bastassero, ecco le nuove spese. Le nuove norme sul contenimento dei consumi energetici produrranno costi aggiuntivi nell’ordine di oltre 300 mila euro. Ai quali, a quanto pare, andranno aggiunte le spese per la fornitura di arredi come poltrone per i due piani dell’edificio, sipario, a e altri elementi interni al teatro. Da una stima approssimativa, si potrebbe arrivare a 800 mila euro che si aggiungono agli oltre 9 milioni di partenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400