Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




procura latina
0

Truffa con le auto di lusso, la Procura chiude l'inchiesta

Fondi

Si faceva consegnare auto usate e faceva accendere finanziamenti, incassando così da ogni cliente diverse decine di migliaia di euro, ma le autovetture nuove prenotate, Audi e Bmw in particolare, non le consegnava mai. Gli acquirenti si trovavano così senza i loro vecchi mezzi e con le rate della finanziaria da pagare. E c’è di più: a volte sarebbero state anche falsificate le firme della clientela e ottenuti prestiti all’insaputa dei titolari dei contratti. Una truffa da capogiro quella messa a segno dal titolare di un autosalone di Fondi per il quale, a distanza di due anni dalle prime denunce presentate dalle vittime del raggiro, il sostituto procuratore della Repubblica di Latina, Valerio De Luca, ha ora chiuso le indagini. L.D.S., 40 anni, fondano, amministratore di una concessionaria di auto, è accusato di truffa e appropriazione indebita, visto che avrebbe anche messo le mani su alcune auto che gli erano state consegnate per la vendita, lasciando i proprietari senza il vecchio mezzo e senza soldi. E sotto accusa, per le truffe in serie, è finito anche il 41enne fondano G.B., di un'altra concessionaria, che avrebbe collaborato nei raggiri

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400