Qualche tempo fa i vandali avevano imbrattato muri e panchine con bombolette spray, l’altra notte ignoti hanno divelto le fioriere, la vegetazione circostante che peraltro fa parte di un’area protetta, e la centralina elettrica. Danni complessivi per poche centinaia di euro ma che lasciano i membri dell’associazione “Sughereta villa San Vito” con l’amaro in bocca.


Dopo l’ultimo restyling finanziato dalla Regione nell’ambito del quale è stato completato l’Ecomuseo, i volontari hanno infatti fatto del loro meglio per mantenere in ordine la struttura Una situazione insostenibile per l’associazione Sughereta Villa San Vito che torna a chiedere al Comune sia un’adeguata delimitazione dell’area sia un impianto di videosorveglianza.