Non aveva accettato la fine della loro storia e aveva iniziato a perseguitarla. Un incubo, per una donna residente a Fondi, finito l'altra notte quando i carabinieri della locale Tenenza hanno fermato su mandato dell'autorità giudiziaria di Latina un 46enne, anche lui della Piana. L'indagato è ritenuto responsabile dei reati di atti persecutori e, in esecuzione dell'ordinanza dell'applicazione della misura cautelare in carcere, emessa dalla Procura della Repubblica del tribunale di Latina, è stato condotto in carcere. Qui attende di essere ascoltato dall'autorità giudiziaria competente per fornire la propria versione dei fatti.