Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Atti vandalici alla “Formia Rifiuti Zero”, danneggiato il rilevatore d’ingresso con impronte digitali
0

Lavoratori della "Rifiuti Zero" in sciopero
Il sindacato: "Snobbati dall'Amministrazione"

Formia

Ieri mattina alle 5 di fronte ai cancelli della società FRZ, sita in via S.M. Cerqueti (ex Enaoli) i lavoratori si sono fermati per attuare lo sciopero indetto dalla Usb.
«Nonostante le pressioni effettuate dalla società sui propri dipendenti - ha dichiarato Maurizio Acquaviva dell’Unione sindacale di base - al fine di non farli aderire, (abbiamo inviato una nota agli enti istituzionali preposti) quest’ultimi si sono comunque astenuti dal lavoro, proprio perché le problematiche denunciate in tutti questi mesi e mai prese in considerazione sono gravi, serie e non trascurabili!».
Allo sciopero non hanno aderito i lavoratori comunali in appoggio alla FRZ e i lavoratori stagionali.
«Nonostante lo sciopero in corso e la nostra presenza davanti al cancello, la società ha fatto uscire dal cantiere dei mezzi con agganciato sulla parte posteriore scope e bidoni…. un modo operativo di operare errato, come abbiamo già visto in tante altre occasioni, che mette a rischio l’incolumità dei cittadini in caso di sganciamento dell’attrezzatura!
Abbiamo appurato che la raccolta dei rifiuti di oggi è risultata non differenziata in quanto man mano che rientravano i furgoni, all’interno delle vasche i rifiuti raccolti erano di diversa tipologia (carta, organico,legno, carta argentata, vetro…). Lo sciopero eseguito è stato snobbato sia dall’Amministratore Unico Raphael Rossi, non si è visto, e sia dalla Amministrazione Comunale mai pervenuta.
Riteniamo tale atteggiamento gravissimo e arrogante verso tutti i lavoratori che oggi hanno incrociato le braccia per chiedere l’applicazione della sicurezza.
Visto tali mancanze, unitariamente ai lavoratori, prosegue la lotta di classe messa in atto e annuncia successivi scioperi, manifestazioni, cortei, ecc.ecc. e quant’altro sarà necessario al fine di rimuovere il prima possibile gli ostacoli che minano i diritti, la salute e la sicurezza dei lavoratori e dei cittadini».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400