Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

.




Un'auto della polizia
0

Botte da orbi e poi il fuggi fuggi, scoppia la rissa a Castellone

Formia

Una rissa tra stranieri è scoppiata domenica pomeriggio nel centro storico di Castellone. Sei persone di nazionalità indiana hanno cominciato ad urlare e spaccare bottiglie, piatti e altri oggetti. Immediatamente è giunta la segnalazione al commissariato di Formia. Gli agenti della Squadra volante si sono precipitati sul posto, ma al loro arrivo gli stranieri erano già scappati. Gli operatori sono riusciti a rintracciare un solo indiano che, alla vista dei poliziotti invece di calmarsi ha continuato ad inveire e minacciare. Gli agenti hanno tentato di calmarlo invano. Anzi sono stati anche aggrediti fisicamente. Con non poca fatica, gli operatori alla fine sono riusciti a bloccarlo e a trarlo in arresto per i reati di violenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale. Si tratta di B. F. di 32 anni, già noto alle forze dell’ordine per violazione normative sull’immigrazione. B.F. è stato trattenuto in stato di arresto presso il commissariato, come disposto dal P.M. presso la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino Dott. Mattei.
Ieri pomeriggio, durante la direttissima, l'arrestato è stato condannato a quattro mesi, pena sospesa.
Negli Uffici del Commissariato di Formia è stato allontanato con foglio di via obbligatorio.
Intanto nei giorni scorsi la Polizia, insieme all’Arma ed ai vigili urbani hanno passato al setaccio il litorale di Scauri-Minturno per contrastare la commissione di reati predatori ed il commercio abusivo. Numerosi controlli e sanzioni. In particolare è stata fatta intervenire l’Asl di Minturno, al fine di controllare la tracciabilità di alcuni prodotti surgelati conservati nei frigoriferi di alcuni esercizi commerciali. Tre stabilimenti balneari sono stati multati per violazione delle norme del Tulps.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400