Acquista del materiale messo in vendita con un assegno che poi risulta clonato. Parte da Formia una denuncia che arriva fino a Foggia. I Carabinieri della locale Stazione, a conclusione di specifica attività d’indagine, denunciavano all’A.G. in stato di libertà C.D.P. 30 enne della provincia di Foggia. L'uomo a seguito di una denuncia presentata da una donna di Formia, veniva da quest’ultima riconosciuto attraverso delle immagini fotografiche come la persona che aveva ritirato del materiale posto in vendita dalla denunciante pagandolo con assegno risultato clonato presso un istituto di credito di Foggia e di provenienza furtiva, per una somma di 10.370,00 euro.