Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Crollo al castello baronale,  l’ok ai lavori di sistemazione
0

Crollo al castello baronale,
l’ok ai lavori di sistemazione

Minturno

Al via il rifacimento della parte laterale del castello baronale di Minturno, dove nel settembre del 2014 si registrò un crollo che solo per un caso non colpì gli alunni di un asilo che si trovava nella parte sottostante. Il commissario prefettizio di Minturno, Bruno Strati, con una delibera di giunta, ha approvato il progetto esecutivo ed il quadro tecnico economico relativo ai lavori di rifacimento dei solai della terrazza dell'ex ente asili per un importo generale di circa 76mila euro.

La delibera di giunta
e l’impegno di spesa generale pari
a circa 76mila euro.

Come si ricorderà il 22 settembre del 2014 crollò un cornicione del castello, provocando danni alla struttura portante del terrazzo solaio di copertura dei locali di proprietà comunali. Il crollo provocò anche delle conseguenze alla sottostante filiale della Banca San Paolo Intesa (poi disattivata qualche mese più tardi per strategie dell'istituto bancario, che ha preferito mantenere la sola agenzia di Marina di Minturno), che rimase chiusa in attesa che i locali fossero messi in sicurezza.

Fu incaricata immediatamente una ditta, che mise in sicurezza la struttura interessata dal crollo e il solaio sottostante. Fu subito incaricato l'architetto Gaetano Camerota per la messa in sicurezza della banca e la ripresa dell'attività nello stesso istituto di credito. Lo stesso professionista, in seguito all'incarico ricevuto, ha redatto il progetto relativo ai lavori di rifacimento dei solai terrazzo, ora approvato dal commissario prefettizio, che ha preso atto anche del parere positivo della Soprintendenza e del nulla osta concesso dalla commissione dell'area Genio civile Lazio Sud.

Il crollo ha poi causato il trasferimento definitivo di una scuola materna privata dai locali del castello. I bambini frequentavano il terrazzo dove poi si è registrato il crollo, che, fortunatamente avvenne nel tardo pomeriggio, quando tutti gli alunni e le insegnanti erano tornati a casa. Ora quella scuola materna è stata spostata in un locale privato ubicato in via Luigi Cadorna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400