Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

.




Sottopasso  nel degrado
0

Sottopasso
nel degrado

Gaeta

Spesso per imbattersi in evidenti situazioni di degrado ed incuria che stridono con la vocazione turistica di una località ed anche con le più elementari norme di igiene e sicurezza non è necessario fare un giro nei quartieri periferici di una città, che nell’immaginario collettivo sono sempre quelli più trascurati, ma è sufficiente soffermarsi alle zone più centrali. E’ quanto si verifica a Gaeta dove alcuni cittadini denunciano il completo stato di abbandono e sporcizia di cui è protagonista negativa la scala che da via Europa conduce alla sottostante piazza Capodanno e di qui in via Indipendenza. 

«Tutte le persone che utilizzano la scala per i loro spostamenti, lamentano, sono costrette a vivere, anche se solo per pochi minuti, una situazione davvero vergognosa che va oltre i limiti del più semplice. decoro urbano. La scala - continuano i cittadini - oltre ad avere le mura laterali imbrattate, è sporca ma soprattutto maleodorante in quanto alcuni individui la considerano un gabinetto a cielo aperto e la scelgono per espletare i propri bisogni fisiologici. Certe volte, per utilizzarla, bisogna fare lo slalom tra la pipì e camminare con la mano su bocca e naso a causa del fetore che c’è nell’aria».

«Ma la scala, oltre a rappresentare un chiaro problema per l’igiene cittadina, costituisce un emergenza per la sicurezza e l’incolumità pubblica in quanto essendo priva di illuminazione si potrebbe prestare ad aggressioni, violenze e scippi». «Visto che il sindaco Cosmo Mitrano si sta mostrando sensibile al restayling della città, ci auguriamo, concludono, che il problema da noi evidenziato venga raccolto con la necessaria e doverosa attenzione da parte del Comune anche per approfittare degli imminenti lavori di riqualificazione di via Europa che potrebbero apportare le necessarie migliorie alla struttura». 

La scala in questione è stata anche oggetto di un’interrogazione del Consigliere di minoranza Salvatore Cicconardi durante l’ultima seduta del Consiglio comunale, che lo ha visto stigmatizzare una sorta di rimballo di competenze. Problematiche giungono anche dal quartiere “Il Borgo”. Secondo Salvatore Ioime, presidente del comitato di quartiere, l’Amministrazione comunale dovrebbe intervenire celermente per procedere al rifacimento della segnaletica orizzontale in Villa Sirene, al ripristino degli stalli di sosta a pagamento lungo salita Le bigne in sostituzione dell’attuale divieto di sosta che di fatto sottrae spazi da adibire a parcheggio, al potenziamento del controllo del territorio da parte della Polizia Locale poichè via Indipendenza è interessata dal transito di motocicli ed auto fuori dagli orari consentiti. 

Da segnalare, infine che il tratto di Lungomare Caboto compreso tra la “Peschiera” e “La Piaja” quasi tutte le sere è completamente al buio con gravi rischi per la sicurezza stradale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400