Il gestore dei parcheggi a pagamento nel territorio di Formia ha licenziato sei dipendenti accusati di aver sottratto quotidianamente somme di denaro dai parcometri. La comunicazione agli ausiliari è arrivata il 6 ottobre scorso a seguito di un’indagine della polizia ferroviaria di Formia, il 20 ottobre il licenziamento. Ma la Sis non ha ritenuto di informare i cittadini nonostante siano parte lesa in questa storia. La prima segnalazione è arrivata la scorsa estate per gli incassi dei box posti sul lungomare di Gianola. Il riscontro ha rivelato che nel complesso le somme registrate quest’anno erano inferiori alla media degli anni precedenti. Il caso non è chiuso, forse in Comune si sapeva.