Secondo l’accusa aveva sfilato il fucile dalle mani del suo antagonista nel corso di un’accesa discussione e gli esplose contro dei colpi. E quanto pare, secondo la denuncia, la vittima rimase ferita. Per questo venne denunciato per lesioni e minaccia aggravata dall’uso di un arma. Per il collegio giudicante di Latina invece l’imputato è innocente: assolto per non avere commesso il fatto. Il suo legale difensore, l’avvocato Francesco Ferraro, ha sostenuto da sempre la linea difensiva della legittima difesa.