Il Tribunale di Cassino ha rigettato il ricorso del Conad di Formia che si era opposto ad una precedente sentenza per il reintegro sul posto di lavoro di un  dipendente del supermercato di via Unità d’Italia. Il Tribunale aveva già considerato illegittimo il licenziamento del dipendente, impiegato nel settore macelleria. Contro questa sentenza la società, qualche mese fa, si era opposta e al termine della discussione il Giudice di Cassino, la dottoressa Amalia Savignano, quale Giudice del Lavoro, si è così pronunciato definitivamente: rigettato il ricorso in opposizione e, ritenuta l’illegittimità del licenziamento, ne conferma l’annullamento, oltre che la condanna della società opponente alla reintegrazione del lavoratore e al risarcimento dei danni.