Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

.




Arrestati i due corrieri della droga, avevano un chilo di hashish
0

Arrestati i due corrieri della droga, avevano un chilo di hashish

Gaeta-Formia

Le operazioni congiunte di Guardia di Finanza e Polizia di Stato

Sono stati colti con quasi un chilo di hashish, già suddiviso in 10 panetti di circa 100 grammi ognuno pronti per lo spaccio. Questo il reato che ha portato la Polizia di Stato di Gaeta e la Guardia di Finanza di Formia ad arrestare due ragazzi di 21 anni, uno di Gaeta e uno di Mondragone che si sono resi anche responsabili di resistenza a pubblico ufficiale.
I due corrieri sono stati individuati la scorsa notte mentre erano a bordo di una Fiat Panda su via Flacca, nel centro di Formia (provenendo da Napoli) e in direzione Gaeta.

All’altezza della rotatoria del porto commerciale di Formia, i due sono si sono imbattuti in un posto di controllo della Guardia di Finanza. Ma invece di fermarsi all’alt imposto dai militari, i due hanno prima fatto finta di accostare per poi, invece, accelerare repentinamente a darsi alla fuga. I militari hanno così iniziato ad inseguire i due fuggiaschi, riuscendo anche a recuperare terreno e a tenere a vista l’autovettura. Sulla stessa via Flacca in direzione di Gaeta, dopo che i militari hanno chiesto rinforzi via radio, giunti ormai all’altezza del bivio della Canzatora, entravano in gioco gli operatori del rinnovato nucleo volanti del Commissariato di P.S. di Gaeta i quali, allertati dai sistemi di emergenza luminosi e sonori della Guardia di Finanza, focalizzavano immediatamente la situazione e si mettevano all’inseguimento della Fiat Panda che sopraggiungeva e le imponevano l’alt.
Ciò nonostante, il veicolo sviava l’alt imboccando a folle velocità la via Canzatora in direzione della via Appia. Ne è scaturito un duplice inseguimento che proseguiva fino alle porte di Itri là dove, nel tratto di strada che costeggia il fossato Pontone, gli inseguitori notavano lanciare qualcosa dall’abitacolo della vettura inseguita giù dal ponte. Incuranti del fatto, i finanzieri e gli agenti proseguivano l’inseguimento e, dopo poche centinaia di metri, i due fuggiaschi venivano bloccati con difficili manovre che si rendevano possibili soltanto grazie al fatto che nell’abitato di Itri a quell’ora non circolava nessuno. Una volta bloccati i due, gli operatori della Polizia di Stato facevano intervenire nei pressi del fossato Pontone i volontari della Protezione Civile dotati di proiettori a cellule foto-elettriche, mentre la Guardia di Finanza faceva giungere sul posto le unità cinofile con i cani antidroga.
Dopo l'impegnativa ricerca, resa difficile dalle condizioni di visibilità notturna e dal luogo impervio e scosceso, venivano rinvenuti dieci panetti di sostanza del tipo dell’hashish per un totale di circa un chilo di stupefacente.
Terminati gli atti di rito, il Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Cassino disponeva che i due venissero associati alla Casa Circondariale di quel comprensorio, in attesa della fissazione dell’udienza di convalida.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400