Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

.




Maxi operazione anti-camorra, un arresto anche nel Cassinate
0

Maxi operazione antimafia della Dda di Napoli
I pontini coinvolti sono 13 in totale

Sud pontino

Sono emersi nuovi particolari dell'operazione anticamorra scattata all'alba di oggi e che ha portato i carabinieri della compagnia di Mondragone a eseguire 57 misure cautelari disposte dal gip del Tribunale di Napoli. Il numero dei pontini destinatari del provvedimento è infatti salito a tredici.

Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere di stampo mafioso, concorso esterno in associazione mafiosa, associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione, tentato omicidio in concorso, detenzione e porto illegale di armi da fuoco e ricettazione, reati tutti aggravati dal metodo mafioso. Nel mirino il clan Gagliardi-Fragnoli-Pagliuca, che a Mondragone avrebbe sostituito i La Torre. 

In carcere sono finiti, per quanto riguarda sempre i pontini, Alberto Pacifico, 32 anni, detto "Il secco", originario di Gaeta, Antonio Neri, detto "Antonio Nerino", 34 anni, originario di Formia, Raffaele Gagliardi, 35 anni, detto "Mangianastri", originario di Formia, Mario Messina, detto "Asso Mario", 28 anni, anche lui formiano d'origine, Carlo Vento, 29 anni, detto "Carletto", originario di Formia, Antonio Veneziano, 33 anni, detto "Il malese", originario di Formia, Antonio Gallo, 29 anni, originario di Formia, Donato Pagliuca, detto "Renato", 28 anni, originario di Formia, Franco Buonemani, 44 anni, originario di Minturno, Alessandro Sbordone, 25 anni, originario di Formia e Luca Volente, 21 anni, detto "Luca Acquaforte", originario di Formia. Domiciliari invece per Maria Alessandra Paola Razzino, 25 anni, detta "Scarola", originaria di Formia, e divieto di dimora per Cinzia Russo, 34 anni, originaria di Formia. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400