Pensavano di poterla fare franca, scegliendo un posto per lo spaccio un pò inconsueto. Lontano anche dai luoghi della movida gaetana ed improvvisando anche una piccola “bottega” della droga in una tenda, in una zona un pò nascosta. Nello specifico sull’arenile della spiaggia di “Serapo” tra uno stabilimento balneare ed il costone di roccia adiacente la “Montagna Spaccata”. Per vederli bisognava o andare in spiaggia (cosa poco probabile in questo periodo) o dall’alto del costone. Ma il campeggio adibito per vendere sostanza stupefacente non è sfuggito agli uomini del commissariato di polizia di Gaeta, coordinati dal dirigente Maurizio Mancini, che nella notte tra sabato e domenica hanno fatto scattare il blitz.

All’interno hashish,
un bilancino
ed oggetti
per preparare
la droga in dosi.