Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

.




Il Bari chiama il suo pubblico. Sarà bolgia al San Nicola... come in quelle due imprese del 2014
0

Il Bari chiama il suo pubblico. Sarà bolgia al San Nicola... come in quelle due imprese del 2014

Calcio

Dici Bari e pensi al San Nicola, uno dei templi del calcio italiano. Pensi allo stadio disegnato dal grande Renzo Piano e la mente del tifoso del Latina torna, inevitabilmente, a due date scolpite nella memoria. Due imprese, due partite da incorniciare e tramandare ai posteri, perché i pontini riuscirono ad ammutolire la muraglia biancorossa presente sugli spalti per trascinare i «Galletti». La stagione è quella dei miracoli della gestione Breda, le date esatte sono 17 aprile 2014 e 8 giugno dello stesso anno. Nella prima partita l’undici di Breda riuscì a segnare un gol rocambolesco con Alessandro Bruno e poi alzò una barricata davanti a Iacobucci portando a casa tre punti dal peso specifico elevatissimo nello scontro diretto per un posto nei playoff. Un successo che ammutolì i 35mila presenti sugli spalti del San Nicola grazie all’iniziativa della società che aveva disposto prezzi popolari, con l’accesso in Curva al costo simbolico di un solo euro.
La storia si è poi ripetuta in quell’ormai mitico pomeriggio di giugno, data della semifinale di andata degli spareggi per andare in Serie A. E la cornice da brivido, con 60mila sugli spalti, non spaventò i nerazzurri di Breda che riuscirono a portare a casa un incredibile 2-2 in rimonta che valse di fatto l’accesso alla finalissima grazie anche ad un return-match finito con lo stesso risultato.
Insomma, il feeling del Latina con lo stadio barese è di quelli che fanno ben sperare per il match di venerdì sera, anche se l’ultimo precedente in Puglia ha visto il Latina sconfitto per 1-0 all’andata dell’anno scorso proprio grazie al gol dell’ex Minala, che dopo la parentesi pontina è tornato a gennaio di nuovo in prestito nella rosa di Camplone. Saranno pochi, invece, i reduci in campo di quelle epiche serate del 2014: Milani, Esposito e Brosco, mentre Calderoni vestiva la maglia biancorossa.
Pure in questo caso, anche se la partita arriva in un momento della stagione in cui è ancora preso per fare calcoli, la società del presidente Paparesta fiuta l’importanza dei tre punti in palio e cerca di chiamare a raccolta tutto il suo popolo. Il club biancorosso, per attirare il maggior numero possibile di supporter, ha infatti decurtato il prezzo dei biglietti per le curve e la tribuna est disponendo la vendita a costi davvero popolari. A partire dalle ore 15 di oggi sarà possibile acquistare i ticket per i settori sopra indicati al costo di 5 euro più eventuali diritti di prevendita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400