Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

.




Gioia Latina per la salvezza. Aprile e Gautieri all'unisono: "Ce la siamo meritata"
0

Gioia Latina per la salvezza. Aprile e Gautieri all'unisono: "Ce la siamo meritata"

Calcio

Quarto condottiero in una stagione maledetta che ha saputo però ricomporre i cocci di un’annata che sembrava ormai perduta. La sua esultanza a fine partita a braccia alzate sotto la curva degli ospiti vale di più di mille altre parole: «Nell’intervallo siamo cambiati - ha spiegato - Abbiamo cambiato modo di giocare e siamo stati straordinari. Contro una squadra del genere è anche normale soffrire qualcosa di troppo, ma poi nella ripresa ci siamo messi meglio in campo. Oggi voglio ringraziare la squadra che ci ha messo sempre impegno, umiltà e voglia di uscire dalle difficoltà. E’ la vittoria di tutti, dello staff intero nessuno escluso. Il merito è anche di chi ha lavorato dietro le quinte. Sono molto felice - dice Gautieri -Non era assolutamente facile dopo tre allenatori. Ma qui ho trovato un ambiente sano dove lavorare e ci siamo salvati anche meritatamente. Questa squadra secondo me ha espresso meno di quanto poteva dare. Tutti hanno sempre lavorato con voglia e abnegazione.

Antonio Aprile: «Questa nostra impresa - spiega un Antonio Aprile visibilmente commosso a fine partita - E’ un bene per tutta quanta la città. Mi auguro che da stasera la città capisca che questa impresa appartiene a tutti davvero, anche a chi ci è stato contro. La speranza è che tutti possano ora godere di questa nostra impresa».
Bagnato e contento appena uscito dagli spogliatoi: «Sono stato con loro anche dopo sono felice di aver passato questo tour de force sempre insieme alla squadra. Sono mancato nelle ultime due partite perché avevo accumulato la tensione e mi hanno detto di stare a casa, ma soffrivo molto di più così. Solo mia moglie sa i danni che ho fatto. Noi eravamo convinti che saremmo arrivati a questo traguardo - ha continuato Aprile - Sono molto emozionato davvero per me è come se avessimo vinto il campionato. Una storia pazzesca, nonostante quello che è successo intorno a noi ho sempre detto che ci saremmo battuti contro tutto e tutti. Ci sono stati dei momenti di scoraggiamento, però devo dire che sono abituato sin da bambino a prendere delle sberle in faccia e poi mi sono sempre rialzato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400